29 giugno 2008

Alcune precisazioni

Ho scritto un post su carta, un giorno, a lavoro, che ho avuto l'ispirazione ma non ho mai avuto voglia di copiarlo qua.
In attesa che mi venga voglia, prima che finisca giugno, che vedere un mese vuoto vuoto mi dispiacerebbe, faccio solo alcune comunicazioni di servizio:
1 ho la febbre, vabbè, ma *non* ho preso fresco, le stronzate, per favore, quando una sta male le richiede ancor meno, avrei volentieri preso fresco ma con 35 gradi all'ombra è difficile prender fresco, e se tu ribatti dicendo che è proprio quando è caldo che si prende fresco, non rispondo nemmeno più, tu e il fresco;
2 domani non lo so se vado a lavorare, va bene? e comunque decido *io*, se sto male non vado, se sto bene vado che c'ho da fare un casino prima delle vacanze, siam d'accordo? decido io, non me ne frega un cazzo se la tua regola vuole che si stia in casa un giorno sfebbrati, io conosco la regola del fare il cazzo che mi pare.
Goodbye.

3 commenti:

cervelli ha detto...

Speriamo che lo sfogo ti faccia passare la febbre così torni a lavoro ed evadi quel "casino prima delle vacanze" che hai da fare... per chi? ma se non lo fai tu il tuo ufficio chiude?
Fai pure il *cavolo* che ti pare

Christian ha detto...

Brava! Fatti sentire, quando ci vuole! Chi è costui che ti comanda?!!!!!!
Mandalo da me!!!
Bacino.
Christian

Birra ha detto...

cervelli....ehm ehm
christian, grazie caro, te li mando col pulmino, che qua mi voglion comandare in tanti..