8 dicembre 2006

Ogni giorno il suo incubo

A chi bambini non ne ha, a chi bambini ne vuole ma non ne ha, a chi si strugge nel vedere i bambini, avete ragione. I bambini danno felicità, l'amore che si prova per loro, per i propri figli, per il risultato del proprio amore per un'altra persona, è enorme, assoluto, indescrivibile. Li guardi e trovi ragione della tua vita, sebbene ragioni ce ne siano anche altre.
Però sappiate che ci sono i lati negativi e quando i lati negativi riguardano tuo figlio ti assicuro che la sensazione è quella di impazzire, vivere realtà sospese, vivere un incubo. Non parlo di dormire, non dormire, fa le bizze, non mangia e io mi stresso. No. Dico che capitano cose che ti fanno pensare di perderli, che muoiano. Niccolò ha due anni e cinque mesi e io oggi ho avuto la paura, per la seconda volta, di assistere alla sua morte.
La prima volta, il 6 giugno scorso, di notte si è svegliato urlando, con la febbre e quando l'ho preso ha avuto le convulsioni. Aveva perso conoscenza, si scuoteva, era cianotico, non respirava. Lo tenevo in braccio e pensavo Quando si ferma è morto. Fortunatamente non è successo, ma ha avuto tre episodi convulsivi in 24 ore, è stato ricoverato tre giorni in ospedale, poi ha dovuto fare accertamenti per escludere una serie di cose dai nomi pesanti. Sono stati giorni di vera merda.
Oggi invece è caduto come niente, così, scivolando, ha battuto la testa sul pavimento poi non si alzava, nemmeno avevo dato peso alla cosa, è caduto sei milioni di volte. L'ha preso mio marito e lui ha buttato gli occhi indietro, si è irrigidito poi si è afflosciato, aveva perso i sensi. Lo abbiamo messo sotto l'acqua fredda, sdraiato sul letto col ghiaccio e chiamato l'ambulanza.
Ora siamo qua, come si dice, in osservazione. Penso Che scema, magari è solo uno svenimento e penso alla morte.
Le mamme che hanno visto le convulsioni dei figli so che comprendono. È che sono talmente piccoli che sembrano ancora troppo fragili per certe cose e che, se loro non ce la fanno, tu non ce la fai con loro.
Spero che l'incubo odierno finisca qua.

2 commenti:

La Meringa ha detto...

Cara Birra, spero che tutto sia rientrato e il tuo bambino stia bene!

Birra ha detto...

Tutto bene, grazie. L'osservazione è andata bene e tutti i medici con cui ho parlato mi hanno rassicurato sul fatto che episodi traumatici forti alla testa possono portare allo spasmo, ma se dopo non succede altro la cosa finisce lì senza conseguenze. Che fortuna e che spaventi!